WiMax Finalmente anche in Italia!

wimax

Anche in italia arriva il WiMax, la nuova tecnologia che consentirà velocità di connessione sino a 100 mbit, con frequenze che toccheranno i 4 Ghz. A confermare che la gara con cui gli operatori saranno abilitati alla diffusione del WiMax è imminente, è stato lo stesso ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni.

L’impegno è quello di adeguare il nostro Paese al resto dell’Europa. In Germania e in Francia il WiMax è già una realtà, in Inghilterra la sperimentazione partirà alla fine di quest’anno. Viene dunque posto fine ad un gap che rischiava di vedere l’Italia ancora indietro sul piano delle telecomunicazioni. L’importanza del WiMax (ovvero «Worldwide Interoperability for Microwave Access») risiede nel fatto di poter portare connessioni Internet ad alta velocità verso gli utenti per un raggio di 50 chilometri (mentre il sistema precursore, il Wi-Fi, arriva a poche centinaia di metri) a banda larga e con velocità fino a 74 Mbit.

E tutto ciò con costi molto bassi, perchè non c’è bisogno di cavi e, quindi, di appoggiarsi al doppino di rame che collega la centrale telefonica all’abitazione (il cosiddetto ultimo miglio): il WiMax infatti entra nelle abitazioni o negli uffici, sul computer o sul dispositivo portatile, via onde radio grazie a una rete di antenne. Per questo è in grado di coprire con il suo segnale anche le aree più difficili da raggiungere dal punto di vista orografico, o dove arrivare sarebbe comunque costoso con i metodi tradizionali.

Il WiMax è dunque destinato a risolvere l’eterno dualismo tra coloro che dispongono di banda larga e chi deve invece accontentarsi ancora dei vecchi modem. Per ora farà bene soprattutto al Belpaese, essendo l’Italia come copertura indietro rispetto all’UE di ben 21 punti percentuali. 44% contro il 65% della media europea.

Per maggiori info vi rimando a WiMax Italia

Paolo Pepe