Updates from maggio, 2007 Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • Alexintosh 10:27 am il May 29, 2007 Permalink | Rispondi  

    Usare l’account GTalk con iChat 

    gtalk

    Dopo un paio di giorni di malattia, sono tornato più o meno tutto intero 🙂  ho preparato una serie di articoli in particolar modo di grafica essendomi buttato in questo campo di recente, e tante altre chicche  ma dovrete aspettare un altro pò per vederle 🙂

    Intanto dedico questo post ad un amico, molti di voi magari sapranno già questo tip ma è molto utile per i novizi:

    (Leggi il resto…)

    Annunci
     
    • Dani Angel 7:04 am il maggio 30, 2007 Permalink | Rispondi

      o.o ke cota??!!

    • liut 10:55 am il ottobre 21, 2007 Permalink | Rispondi

      sì, comodo, ma non va’ l’audio?

    • marco 8:01 pm il novembre 22, 2007 Permalink | Rispondi

      ma funziona solo in leopard!!!
      Io ho tiger e pare non funzinare….dice impossibile collegarsi a jabber!!!

    • Liut 6:15 pm il gennaio 11, 2008 Permalink | Rispondi

      funziona anche in tiger solo che devi impostarlo manualmente seguendo le istruzioni sul sito di gtalk

  • Alexintosh 8:02 pm il May 24, 2007 Permalink | Rispondi  

    The Big Google is watching us! 

    grande fratello

    Le ambizioni di Google si estendono, la meta è influire in modo pratico sulla vita di tutti i giorni!
    E’ questo quanto dichiarato da Eric Schmidt l’amministatore delegato di Google al Finalcial Times, sembra infatti che il colosso della rete miri a raccogliere sempre più informazioni possibili sugli utenti in modo da indirizzarli a precise scelte commerciali compatibilmente con le passioni e le attitudini dello stesso.
    L’azienda punta a diventare il «Grande Fratello» della nostra vita quotidiana.
    Ma non è tutto, l’interattività infatti sarà portata a livelli elevatissimi l’obiettivo è quello di rendere Google in grado di chiedere agli utenti: -Cosa farete domani?-.
    Ovviamente l’interesse di Google non è mosso da pura magnanimità bensì è teso ad aumentare i profitti offrendo, sulla base dei dati raccolti, pubblicità personalizzata e come tale molto più efficace per gli inserzionisti e molto più redditizia per i motori di ricerca.
    «Adesso – spiega Schmidt – non siamo in grado di dare risposta neanche alle domande più semplici perché non sappiamo niente dei gusti personali degli utenti. E questo è l’aspetto più importante del nostro business del futuro e della nostra futura espansione».
    Il fanteria di questa colossale operazione è iGoogle che nel futuro consentirà agli utenti di personalizzare le loro pagine di ricerca e di creare da sé i loro contenuti.

    Tuttavia l’azienda di Mountain View non è la sola nella corsa frenetica all’accumo dei dati sugli utenti, Yahoo rivale per eccellenza ha inaugurato infatti una nuova tecnologia per monitorare tutte le attività operate sul proprio portale attualmente considerato il più importante al mondo.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla